Visita guidata: Desenzano e la Villa romana

ItinerarioMuseoSito archeologicoVisita guidataExpired

Dall’archeologia allo shopping

Desenzano, centro turistico tra i più famosi della provincia bresciana, è situato sulle rive del basso Garda. Qui il dolce paesaggio collinare e l’ampiezza del lago, di un azzurro intenso, danno vita ad un’atmosfera molto simile a quella mediterranea. Il borgo invoglia a piacevoli passeggiate vuoi lungo l’ampio viale principale profilato da bar eleganti e boutiques vuoi lungo i vicoli che salgono dal porticciolo vecchio all’antico castello-ricetto.

Ti consigliamo una visita approfondita agli importanti resti di un’antica villa romana, una delle più grandi dell’Italia settentrionale. I patrizi che possedevano terre sul Garda amavano soggiornare presso le loro lussuose dimore affacciate sull’acqua. Godendo dei meravigliosi panorami offerti dalla natura decisamente benigna di questo lago, vi trascorrevano i periodi di riposo abbandonandosi ad un piacevole ozio meditativo e fecondo. Lo splendore della villa doveva rispondere però anche ad esigenze di rappresentanza: il cosiddetto “percorso glorificante“, ancora perfettamente leggibile nella Villa di Desenzano, accompagnava gli ospiti dall’ingresso affacciato sul lago fino alla sala del banchetto: una sequenza di stanze, con gli ingressi perfettamente in asse, che aveva lo scopo di impressionare gl’invitati e di prepararli all’incontro con il potente, colto e facoltoso padrone di casa. La ricchezza del proprietario, probabilmente Magnus Decentius (fratello o cugino dell’imperatore “illegittimo” Magnenzio) è bene evidente nella planimetria della villa e nei numerosissimi mosaici policromi che si sono conservati, coevi e paragonabili a quelli della Villa di Piazza Armerina in Sicilia (IV sec. d.C.).

Ma il patrimonio archeologico di Desenzano non si esaurisce col periodo romano. Il museo civico archeologico Giovanni Rambotti, raccoglie manufatti palafitticoli rinvenuti in zona risalenti ad un’epoca che spazia dal Paleolitico all’età del Bronzo. Straordinario un aratro del tipo Trittolemo pressoché completo risalente agli inizi dell’età del Bronzo (2000 a.C.), l’aratro più antico del mondo arrivato integro fino a noi.

Per gli amanti dell’architettura e dell’arte sacra è doverosa una visita al Duomo di S. Maria Maddalena, rara intitolazione che si fa risalire all’incisiva presenza di una numerosa comunità catara, una comunità di rifugiati da tutta Europa risalente al periodo della grande persecuzione del XIII secolo. All’interno si possono ammirare l’“Ultima cena” di Giambattista Tiepolo e il ciclo pittorico dedicato alla vita di S. Maria Maddalena dipinto da Andrea Celesti.

COSA SI VEDE CON LA GUIDA TURISTICA

La Villa romana (opzionale e su richiesta)
Il centro storico
Il porto vecchio
Il castello-ricetto solo esterno (interno opzionale e su richiesta)
Il duomo di S. Maria Maddalena
Il museo civico archeologico Rambotti (opzionale e su richiesta)

  • TIPOLOGIA INCONTRO: Visita guidata
  • ACCESSIBILITÀ DIVERSAMENTE ABILI: Si, con difficoltà per raggiungere il castello
  • CRITICITÀ: Salita al castello lungo vicoli in salita
  • ALTRI COSTI: Ingressi: al Parco archeologico della Villa romana, al Museo Rambotti e al Castello ricetto

Modalità di pagamento e cancellazione della prenotazione salvo diverse esplicite indicazioni alla voce ATTENZIONE nel riquadro soprastante

Data

20 Dic 2022
Evento passato!
DOVE
Desenzano
VISITE PRIVATE

Vuoi una guida esperta che segua solo te, la tua famiglia e i tuoi amici? Guarda le tariffe, richiedi informazioni e prenota.

GRUPPI DI ADULTI

Stai organizzando un gruppo di adulti? Guarda le tariffe, richiedi informazioni e prenota.

SCUOLE

Stai organizzando una gita, un 'uscita didattica o una visita online per la tua classe? Richiedi informazioni e un preventivo, risponderemo subito.

I commenti sono chiusi.