Visita guidata – Il cimitero Vantiniano

Cimitero monumentaleVisita guidata

Storia e arte nel cimitero monumentale di Brescia

Il Vantiniano di Brescia è il cimitero monumentale più antico d’Europa. Brescia è stata la prima città europea a decidere di affidare ad un architetto un lavoro di progettazione unitario perché il proprio cimitero non fosse un semplice “camposanto” ma un vero e proprio complesso monumentale, organizzato in architetture che si rimandano l’una all’altra per stile, proporzioni e prospettive: la torre faro, la chiesa di San Michele, le gallerie, le cappelle private…

La circostanza da cui presero avvio la discussione e la decisione, fu l’estensione nel 1806 all’Italia dell’editto di Saint-Clou, pubblicato due anni prima in Francia. L’editto imponeva, per volontà di Napoleone Bonaparte, lo spostamento dei cimiteri fuori dalle mura urbane per motivi di igiene.

Dopo una prima semplicissima organizzazione delle tombe intorno ad una croce di ferro in un campo fuori Porta S. Giovanni (attuale piazza Garibaldi), si diede avvio al rivoluzionario progetto. Il clima culturale bresciano era particolarmente attento alla questione anche grazie al fatto che proprio a Brescia Ugo Foscolo aveva fatto pubblicare nel 1807 la prima edizione di quello che si rivelerà essere il suo più alto capolavoro: il carme Dei Sepolcri.

In poco meno di un decennio, la nostra città si trova al centro di un dibattito storico, culturale e architettonico di livello nazionale che farà di Brescia la città capofila di una lunga serie di scelte analoghe. Escono da questa storia cimiteri famosissimi e che sono oggi frequente meta di turismo culturale, come per esempio il Monumentale di Milano e lo Staglieno di Genova.

Visitare il nostro cimitero significa entrare in uno spazio coerentemente neoclassico di ispirazione greca. Il progetto portò fama immediata al giovane architetto Rodolfo Vantini, più tardi chiamato l’Architetto dei cimiteri.

Ma il Vantiniano non è solo architettura, già di per sé di enorme valore, ma anche museo a cielo aperto. Le lunghe gallerie in cui si articola sono altresì spazi espositivi sotto i quali si possono ammirare molte sculture di grande pregio, opere di artisti sia bresciani che provenienti da tutta Italia. Accumulatesi nel corso del tempo permettono di ripercorrere la storia della scultura italiana di quasi due secoli: si possono vedere opere che vanno dal Neoclassicismo alla Scapigliatura, dal Verismo al Liberty fino all’Espressionismo.

E poi c’è dentro tutta la storia collettiva di Brescia! Lo possiamo considerare una sorta di tempio alla brescianità. È un luogo di memorie civiche e storiche cristallizzate in monumenti pubblici disseminati su tutta l’area ma anche in tante tombe private di uomini e donne che ne hanno segnato in qualche modo il percorso. Cercarli, individuarli, osservarli è qualcosa che aiuta a riconoscere e riconoscersi nella propria città.


  • TIPOLOGIA INCONTRO: visita guidata
  • DURATA: 2,30 ore ca.
  • ACCESSIBILITÀ DIVERSAMENTE ABILI: difficoltosa a tratti
  • CRITICITÀ: vialetti in cemento laterali al vialone d'entrata permettono di arrivare alla zona monumentale anche con sedia a rotelle ma per l'accesso alle gallerie bisogna salire brevi scale
  • ATTENZIONE: per l'ingresso ai locali chiusi del cimitero è obbligatorio essere in possesso di green pass
  • ALTRI COSTI: Nessuno

Modalità di pagamento e cancellazione della prenotazione salvo diverse esplicite indicazioni alla voce ATTENZIONE nel riquadro soprastante

Quando

30 Ott 2021
DOVE
Brescia
VISITE PRIVATE

Vuoi una guida esperta che segua solo te, la tua famiglia e i tuoi amici? Guarda le tariffe, richiedi informazioni e prenota.

GRUPPI DI ADULTI

Stai organizzando un gruppo di adulti? Guarda le tariffe, richiedi informazioni e prenota.

SCUOLE

Stai organizzando una gita, un 'uscita didattica o una visita online per la tua classe? Richiedi informazioni e un preventivo, risponderemo subito.

I commenti sono chiusi.